Google+ Google+ Google+

martedì 30 luglio 2013

WAAAAAAAAAAA dalla pediatra WAAAAAAAAAAAA


WAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA
buongiorno signori ma che bella bambina... che cos'ha?
WAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA
no niente mi scusi è che l'ha riconosciuta e non vuole essere visitata mi spiace...
WAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA
non piangere piccola Emma vieni qua che ti peso
WAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA
siamo quasi a 10 kg bene, ora ti misuro ok piccolina?
WAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA
bene 78 centimetri
WAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA
scusi ma secondo lei è 'na tappa?
WAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA
ma no è normalissima sono gli altri bambini che son tutti dei bestioni
WAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA
ah ok, meglio
WAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA
mangia tutto?
WAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA
sì, non è proprio una mangiona ma comunque è molto vispa quindi non ci preoccupiamo
WAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA
sì vedo....
WAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA
bene signori magari ci vediamo tra 6 o 7 mesi ok? la bambina è in splendida forma...
WAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA
ok grazie di tutto... sa... non è sempre così... è una bambina simpatica... è che si dev'essere ricordata l'ultima visita, quando le ha controllato la gola e...
WAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA
a-ha... ci vediamo tra 7 mesi
WAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA
ok, scusi ancora
WAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA!

lunedì 29 luglio 2013

Toh una tromba d'aria... faccio un tè

E' il 29 luglio ma io lavoro come se non ci fosse un domani, inconsapevole che il domani, in effetti, è abbastanza a rischio. China sulla scrivania, con la testa che pulsa, mi lascio cullare dal rumore della pioggia sui vetri. Rumore che si fa sempre più insistente e prepotente. Mi volto verso la portafinestra. Toh, i nostri bidoni della spazzatura (pieni) che volano verso l'ignoto. Riporto lo sguardo sullo schermo del portatile. Poi ci ripenso. I nostri bidoni della spazzatura che volano verso l'ignoto. Non è normale. 

venerdì 26 luglio 2013

Mamma ridens

Raccontavo l'altro giorno di quanto mi fa ridere la gnoma ultimamente. Beh ieri sera, tanto per fare un altro esempio della mia vita da mamma-ridens, ho riso fino alle lacrime, letteralmente.
Io e Marito abbiamo portato la gnoma al suo primo concerto: Max Pezzali. Cosa? Ieri non era previsto nessun concerto di Max Pezzali? Ok, va bene, era la versione farlocca di Max, un concerto tributo tenuto da un tizio che ha LA STESSA VOCE dell'ex 883. Identico, giuro, identico. Comunque.

mercoledì 24 luglio 2013

Muoro

E' una rompiballe, perché lo è, inutile negarlo. Però a volte mi fa morir dal ridere. Erano anni che non ridevo così (più o meno da quando sono diventata astemia, direi).

lunedì 22 luglio 2013

Di compleanni e velati suggerimenti


Ieri era il mio compleanno.
31, ne ho fatti 31.
Marito mi ha regalato un vestito di un marchio che ultimamente mi ha preso di brutto cuore e portafoglio (Desigual) e un bikini coordinato al suo costume da bagno (la commessa ha commentato "Checcariniiii col costume nero lucido abbinato... mio marito non ha voluto farlo, eppure gliene avevo trovato uno fucsia identico al mio!").
I miei invece hanno optato per un mega robot da cucina con tanto di planetaria per fare i dolci e una giacca Desigual (ma dai?) di due taglie troppo grande. Che si tratti di un velato suggerimento (ingrassa, razza di stecchino senza senso!!!)? Considerata la scelta della torta che mi hanno proposto a pranzo (un tiramisù con sopra una crostata di frutti di bosco con sopra una montagna di panna) direi di sì.
E comunque io non sono magra, sono giusta. E comunque io mangio, e non poco. E comunque anche se fossi grassa dimagrirei nel giro di una settimana a forza di Gnoma. E comunque grazie, regali e auguri di tutti apprezzatissimi!

martedì 16 luglio 2013

Rido, preoccupata ma rido


Vi racconto la storia del video girato ieri sera, così per caso. Notando che la gnoma si era accomodata vicino al mobile della tv accanto al gatto, ho pensato di riprendere uno di quei rari momenti in cui l'infante mostra quel pizzico di dolcezza che in pochi credono esista. Afferro il cellulare, clicco su REC e in effetti la piccoletta comincia ad accarezzare Gatta. Poi le struscia la testolina sul collo (l'ha imparato osservando proprio Gatta quando fa le fusa) e si gira addirittura per darle una serie di sonori bacini. Che dolcezza, quanto amore... mando subito il video ai miei, penso.

venerdì 12 luglio 2013

Fase pappagallo: si parte

Il mitico Pipo
Quando vivevo con i miei ero quasi sempre circondata da pappagalli. Nonno M (allora solo Papà M) si era invaghito di questa simpatica specie e ci aveva riempito la casa. Partendo da delle semplici e innocue Cocorite, era arrivato all'Ara Ararauna (per intenderci, quel pappagallo alto come un bambino color blu e giallo) passando per vari Cacatua, parrocchetti e chi più ne ha più ne metta. Non vi dico la gioia di mia madre (si legge l'ironia)? Alla fine però anche lei ci si affezionava e soprattutto uno, il bastardissimo Ari, se lo spupazzava come un bambino, facendogli gruncigrunci sul pancino.

lunedì 8 luglio 2013

Toc toc

E' disperata, ma noi non demordiamo. E' quasi ora di cena, i miei suoceri stanno preparando il gnocco fritto e costi quel che costi quell'ammasso di grasso, sale e carboidrati deve assolutamente finire nel mio stomaco. La Gnoma è fatta persa di sonno ma non ci sta, e urla come se la stessimo sgozzando. 

venerdì 5 luglio 2013

Primi approcci (a 17 mesi?!) col marsupio


Ma sì, lo so, la gnoma ha ormai quasi 17 mesi ed è un po' tardi per cominciare a usare il marsupio. Ma bisogna anche dire che il suddetto esserino pesa poco più di 9kg e occupa lo stesso spazio di un neonato. E quindi perché no?

Questa estate io e Marito abbiamo intenzione di passare una settimana in Slovenia, come l'anno scorso, e proprio come l'anno scorso vorremmo goderci qualche camminata passeggino-free (mai più pomeriggi come quello sul lago di Bohinj!). E' vero, quest'anno la gnoma cammina, ma il suo non si può certo dire un "buon passo" e non dimentichiamo che a questa età gli gnomi trovano interessanti anche i mozziconi di sigaretta abbandonati, e si fermano per ore ad analizzarne con attenzione ciascun esemplare che incontrano sul loro cammino. 

Insomma, in questi giorni io e Marito stiamo cercando di ri-abituare la gnoma al marsupio. Dopo una prima prova, l'anno scorso, con una versione classica dell'Inglesina, quest'anno abbiamo optato per un porta-bebè fisiologico (in Italia c'è quello della Babymoov, distribuito da Damblé) che ha il grande vantaggio di poter essere utilizzato sia dietro (in versione zainetto) sia davanti (in versione mamma-canguro) sia sul fianco. Se come me siete delle schiappe è comodo perché alternando le tre posizioni lavorate con fasce muscolari diverse e non insistete troppo sulla stessa.

Se di solito è Marito a farsi carico dell'infante, l'altro giorno ho provato a farmi un giro da sola con la gnoma nel marsupio e devo dire che è andata benissimo (afa a parte). All'andata ho caricato Emma in versione zaino. Le gente che mi incontrava mi guardava malissimo perché mi vedeva parlare da sola come un'idiota (anche perché nonostante un paio di lauree, ultimamente dalla mia bocca escono solo frasi come "Uuuuh guarda una brum bruuuum!" o "Ma che bello questo mao, aspetta che gli faccio una cara", ecc.). Poi però quando mi passavano accanto scoprivano che sulla schiena avevo un'infante e la diffidenza si trasformava in tenerezza.

Al ritorno ho sistemato la gnoma sul davanti, posizione che per qualche strano motivo ho trovato più comoda. Poi, pensandoci, mi sono resa conto che quando ero incinta avevo messo su 9 kg, 9 kg tutti concentrati in un punto, la pancia. E se riuscivo (più o meno) a stare in piedi allora non vedo cosa cambi ora, con 9 kg nella stessa posizione (e con l'innegabile vantaggio che l'ospite, stavolta, non preme sulla mia vescica). L'aspetto che mi è piaciuto di più dell'intera faccenda? Beh, considerando l'avversione della gnoma per tutto ciò che è "amore", vederla finalmente così legata (letteralmente) a me è stato bello. La piccoletta si è mollemente appoggiata a me e in un inspiegabile moto d'affetto a un certo punto mi ha anche stampato un bacino sullo sterno. E io mi sono sciolta come neve al sole.

mercoledì 3 luglio 2013

Pensieri molto cattivi

Capita. Capita che tu sei in auto e lei è dietro che strilla come se le stessero facendo lo scalpo e non ha proprio niente di cui lamentarsi perché è mangiata/dormita/coccolata/divertita/bevuta/camminata/giocata e tu non puoi farci niente perché devi rimanere ferma e legata e Marito deve guidare e la strada è ancora lunga e tu pensi che ti aspettano ancora 20 minuti buoni (traffico permettendo) di urla e ti sei anche stancata di chiedere "Amore che hai?!" e i timpani cominciano a farti male e gli occhi a inumidirsi e ti passa la voglia di combattere e ti accorgi di essere stanca e profondamente incazzata e anche un po' frustrata e ti rendi conto che quello è il momento in cui ti dovresti divertire e rilassare dopo una giornata di lavoro e invece sei più incazzata che dopo quella mail del cliente stronzo e non puoi licenziarti né dal cliente stronzo né da tua figlia e non hai scelta, hai voluto la bicicletta e devi pedalare.
E capita, capita che in quei momenti dai meandri della tua mente stanca e intontita dalle urla un pensiero da #madredegenere si faccia spazio: "Ma chi me l'ha fatto fare...".
Però poi capita anche che tu scenda dall'auto, dopo 20 minuti di urla, prenda in braccio quel fagottino di 9kg con il viso rigato di lacrime e anziché compiere un infanticidio te la stringi al cuore sussurrandole "Sei l'amore della mia vita".
Capita.

martedì 2 luglio 2013

Ogni tanto mi dimentico di essere una mamma

come quando compro l'henné per i capelli e mi rendo conto che sono necessarie 2 ore e mezza di posa...
o come quando non vedo l'ora che arrivi la sera per godermi il gran finale di una bella serie tv...
o come quando comincio a stendere lo smalto su una mano dando per scontato di avere il tempo per applicarlo anche sull'altra...

lunedì 1 luglio 2013

Un souvenir che manco Dexter

Sono sicura di quello che faccio, anche se la mano, che tiene salda la lama, trema un po'. La mia vittima è rimbambita al punto giusto e saggiamente immobilizzata, totalmente ignara di quello che ho intenzione di farle. Il mio complice è pronto ad afferrarla nel caso tenti di fuggire. Non è pronto allo scempio a cui sta per assistere, quello no. E' la sua prima volta, e la prima volta non è facile per nessuno anche se non sei tu a usare l'arma, anche se sei solo il complice. E' anche la mia prima volta, lo ammetto. Ma io sono una donna, io sono nata pronta.

Google+