Google+ Google+ Google+

venerdì 27 settembre 2013

Il trailer del mio nuovo film: a Natale nei migliori cinema!

mercoledì 25 settembre 2013

No Gnoma, non puoi farmi questo!


Ho sopportato di tutto in questi ultimi 19 (+9) mesi della mia vita, di tutto. Ho superato grandi prove come quella del parto, quella delle notti insonni, quella della svomitazzata sul vestito da damigella e quella della corsa al pronto soccorso, ma questa non me la dovevi fare. 

martedì 24 settembre 2013

Adoro

Adoro l'educatrice del nido che ci accoglie quando andiamo a recuperare la gnoma. Adoro le sue occhiaie, la voce roca, i capelli spettinati, il sorriso stanco. Mi ricorda la sottoscritta dopo un paio d'ore da sola con Emma. E lei ne ha 10 di gnomi da gestire. Profonda stima. Comunque la cosa che adoro più di lei sono le sue uscite.

lunedì 23 settembre 2013

E quando....

E quando l'educatrice del nido ti accoglie quasi afona con un "meno male che vostra figlia fa solo mezza giornata: non ho più voce" sai che quei millemila euro di retta mensile son soldi spesi bene e torni a casa canticchiando, con tuuuuutta la tua voce!

venerdì 20 settembre 2013

Il responso: "Sua figlia è stramba"

Ci avviciniamo al nido, il sole splende, gli uccellini cantano e bla bla. Ed eccoli lì, una decina di gnomi che giocano sugli scivoli in giardino. Oddio sono tutti uguali mi dico, cercando di individuare la testolina più canuta. Poi uno di quei piccoletti fa un sorriso da qui a lì e corre verso il cancello. E' lei, o almeno ha indosso i vestitini che ho messo stamattina alla Gnoma, quindi va bene lei.

giovedì 12 settembre 2013

Primo giorno di scuola (anzi nido), il responso: "Vostra figlia è...."


Oggi la gnoma ha passato un'intera mattinata da sola al nido. Ero molto preoccupata. Per gli altri bambini e per le educatrici naturalmente. E difatti quando io e Marito siamo tornati a prenderla siamo stati accolti da una gnoma iper-eccitata e due educatrici che, giuro, sembravano invecchiate di 10 anni in una mattinata. La gnoma ci è stata riconsegnata all'istante.
"Com'è andata?" ho chiesto subito.

mercoledì 11 settembre 2013

Asilo nido: e la vita cambia

Tipo che non mi devo più preoccupare di non battere troppo forte sui tasti del computer mentre lavoro per paura di svegliare la belva. O non devo più passare l'intera serata con una gnoma più sveglia di me che non si addormenta mai prima della mezzanotte. Posso, per dirne una, guardarmi Fringe al posto di Peppa Pig. Posso invitare gente a cena dopo 1 anno e mezzo di isolamento perché la gnoma va a nanna alle 9, alle 9! 

lunedì 9 settembre 2013

Asili nido e inserimento: si ma perché?!


- Salve, vorrei lasciare qui la mia bambina di 18 mesi. Lavoro da casa e la cosa sta diventando ingestibile....
- Ingestibile? Perché signora, che bambina è?
- Ehm... no... lei è bravissima... è un angelo giuro... è solo che ha bisogno di attenzioni che io e mio marito non possiamo darle e ci sembra ingiusto piazzarla davanti alla tv per ore finché non finiamo di lavorare.
- Ah ecco. Beh gli orari sono 9-13.30, la retta è di millemila euro e l'inserimento dura due settimane.
- COSA?!
- Beh la retta non è nemmeno così alta se ci confronta ad altri asili privat...
- No no mi riferivo alla questione dell'inserimento... DUE SETTIMANE?

giovedì 5 settembre 2013

Diario di una gnoma: giorno di prigionia n°573

Io, papino e quella alle terme

Per colpa vostra, quella (la tizia che sta con papino) mi ha beccato. Ero riuscita a passarla liscia quando, a poche ore dalla pubblicazione del mio post, qualcuno si è complimentato con quella per il nuovo stile del suo blog. E dato che quella sapeva benissimo di non aver scritto una mazza nelle ultime settimane... io sono finita nei guai. Ovviamente il portatile ora è stato messo su uno scaffale molto in alto (saranno almeno almeno 80 cm da terra) e io non posso più accedervi. Dannazione, avevo appena superato il livello 147 di Candy Crush e trovato il profilo Facebook del mio fidanzato sloveno...

lunedì 2 settembre 2013

Diario di una gnoma: questa estate secondo me

Io a Fiabilandia
Approfitto di un attimo di distrazione di quella (la tizia che sta con papino) per raccontarvi com'è andata la mia estate. Ho svuotato cinque cassetti della cucina, quella dovrebbe averne per un po' e tra l'altro mentre scrivo, se tendo bene l'orecchio, ho anche l'opportunità di imparare nuove parolacce.
Google+