Google+ Google+ Google+

giovedì 20 settembre 2012

La mia dolce nanerottola

Che titolo sdolcinato... Però è vero. Mia figlia è, e probabilmente rimarrà, quella che in linguaggio scientifico si definisce "una tappa della madonna". Non a caso già da quando era nel pancione l'avevo soprannominata La Gnoma.

Ieri pomeriggio siamo andati a fare la solita visita dalla pediatra che dopo una serie di misurazioni ci ha annunciato che la gnoma è nel decimo percentile. Che in parole povere significa che su 100 bambini, solo 9 sarebbero più piccoli di lei. Per fortuna però, Emma è comunque proporzionata e, nella sua piccolezza, cresce con costanza. Insomma, è sana come un pesce. Come un pesce piccolino. Come un pesce piccolino con le guanciotte paffute.

Vabbè in fondo chissene. Io sono alta 1,70 e, a dirla tutta, mi ha sempre dato fastidio il fatto di non poter indossare le scarpe col tacco per non dover guardare dall'alto al basso le amiche e una buona parte degli uomini. Emma potrà indossare anche un tacco 12 senza sembrare una giraffa. Ovviamente quando le permetterò di indossare i tacchi, e cioè dopo i 30 anni. 

Devo solo ricordarmi di non chiamarla più Gnoma, almeno non in sua presenza. Se davvero mi venisse su tappa non credo che gradirebbe il nomignolo affibbiatole da mammà.

4 commenti:

  1. L'esperienza mi dice che il temperamento è inversamente proporzionale all'altezza (vedi tua sorella, la Grande Gnoma)e quindi ci sarà da divertirsi!
    Nonna P.

    RispondiElimina
  2. E' comunque bellissima !!!! Ciao. G.

    RispondiElimina
  3. il tuo blog è davvero piacevole da leggere...complimenti per questa bellissima bambina....

    RispondiElimina

Google+