Google+ Google+ Google+

lunedì 23 dicembre 2013

Recita gnomica: tutta la verità

Venerdì pomeriggio all'asilo nido della gnoma è stata organizzata una festa di Natale a cui sono stati invitati genitori e parenti. Come preannunciato dalle educatrici nei mesi precedenti al grande evento, quel giorno i genitori avrebbero assistito a una recita natalizia davvero divertente.

Ho aspettato e temuto quel momento per settimane, sapendo che mai e poi mai un bambino di nemmeno due anni (e tantomeno la gnoma) avrebbe recitato tranquillamente davanti a decine di persone e soprattutto davanti a mamma e papà.

mercoledì 18 dicembre 2013

Lingua emmica, questa sconosciuta


In questi giorni stiamo imparando nuovi termini. No non sono una di quelle mamme che parlano al plurale quando si riferiscono ai figli ("stiamo facendo la caccona eh?", "dì alla signora quanti anni abbiamo", "ma siamo bravissimi!", ecc.). Intendevo dire che io e Marito stiamo imparando nuovi termini della lingua emmica. Emma, da parte sua, si sta dimostrando un'ottima insegnante. Certo, sembra non avere alcuna intenzione di abbassarsi ad imparare la nostra lingua, ma questo è un problema che stiamo cercando di risolvere.....

martedì 17 dicembre 2013

Aforismi di una VERA madre degenere


Una madre è una persona che vedendo che ci sono solo 4 pezzi di torta per 5 persone, prontamente annuncia che non le sono mai piaciute le torte.
Così recita un noto aforisma di Tenneva Jordan. Che poi boh, secondo me quella voleva solo fare bella figura. Oppure io sono la madre più degenere delle madri degeneri. Una campionessa assoluta di degeneraggine... degeneritudine... degenerezza... insomma una stronza. Io riformulerei l'aforisma così, vediamo se vi piace:

lunedì 16 dicembre 2013

Un sabato tra le palle


- Oh Simo ho trovato un posto fantastico per sabato! La bimba si divertirà un sacco!
- Cioè?
- Il villaggio di Natale Flover di Bussolengo! E' tutto al coperto ed è una specie di parco tematico per bambini con Babbo Natale, grotte, casette di marzapane.... lei ne sarà entusiasta!

Bene, mi dico, finalmente una bella idea da parte di Marito. Da quando ha cominciato a far freddo non ci siamo dedicati molto ad attività ricreative per bambini, ed è ora di regalare alla gnoma una giornata tuuuutta sua!

lunedì 9 dicembre 2013

Forchette. Non polpette. Forchette!

Ricordate la mia ultima conversazione con le educatrici del nido? Ma sì, quella in cui loro mi dicevano che la gnoma era stata messa in "isolamento" perché rubava e poi tirava in faccia agli altri bambini le polpette?

Beh, avevo capito male. Erano forchette, non polpette. Forchette. Ecco perché mi hanno guardata tanto male quando ho reagito alla notizia con un semplice "ma che cattivona la mia bimba!" e un'alzatina di spalle.

Forchette. La gnoma tira forchette.

Cercasi traduzione in lingua emmica dei seguenti termini: "forchette", "diludendo", "denuncia", "perché?!" e "collegio svizzero".

venerdì 6 dicembre 2013

Vita al nido: la Gnoma in isolamento


"Oggi non è stata proprio bravissima Emma...." mi annunciano quando vado a riprendermi la figlia al nido. A ridaje.... che avrà fatto stavolta? Certo che son proprio perfezionisti in 'sto nido...

"Abbiamo dovuto allontanarla dagli altri e sistemarla in un tavolino da sola" mi riferisce un'educatrice. Da sola? In isolamento, come in prigione? Addirittura? Sono proprio esagerati però, è solo una bambina di nemmeno due anni! Cosa pretendono, che se ne stia seduta buona buona per un'ora, senza appoggiare i gomiti sul tavolo e mangiando con la bocca chiusa come una brava signorina? Ma che diavolo avrà mai combinato per meritarsi l'isolamento?!

"Rubava le polpette ai suoi compagni e poi gliele lanciava in faccia".

Ah.

lunedì 2 dicembre 2013

Babbo Natale è morto

Se la gnoma sapesse dire qualcosa di diverso da sci e no quando le si pone una domanda, alla richiesta "e tu cosa vuoi per Natale?" risponderebbe sicuramente "Babbo Natale". Sì perché la gnoma adora Babbo Natale. Non sa chi sia, cosa faccia e come si guadagni da vivere ma ne è certa: lui, dopo papino, il nonno e lo zio, è sicuramente l'uomo della sua vita. 

martedì 26 novembre 2013

Nessuno mette Baby in un angolo (o le dice di stare zitta)


Ultimamente la Gnoma ci stupisce tirando fuori una parolina nuova al giorno. Dopo il simpaticissimo sci (=sì) e il meno simpatico no, questa settimana ci ha lasciato un po' così venendosene fuori con un secco gitta (=zitta).

sabato 23 novembre 2013

Gnoma telefono casa


- Pronto mamma dimmi, tutto bene con Emma?
- Sì sì sta bene, è che ha preso il telefono e ha detto "mamma", si vede che voleva sentirti...
- Ooooh........
- 'spetta che te la passo... Emma? Tieni il telefono, c'è la tua mamma. Dai parla!
- Mamma? Actrrrrrplll stryhaaakl murhmt papà?

Cioè. Quella mi chiama per chiedermi di lui. Parliamone.

lunedì 18 novembre 2013

Madre infima e bastarda


In questi giorni sono single. Cioè. Sono ancora sposata ma ho il Marito in trasferta lavorativa che torna a casa la sera (come tutti i mariti, ora che ci penso) e mi costringe a passare la maggior parte della giornata da sola con la gnoma (e con i miei 3 lavori). Così ho dovuto inventarmi qualcosa per intrattenerla.

lunedì 11 novembre 2013

Questi divorziano tra 3, 2, 1....


- Perché non mi dai una mano? - chiede lei, distrutta, con le mani a pezzi e i capelli peggio di Mafalda, piegata in due su una cassettiera Ikea che pesa più di lei (senza cassetti).
- Mmmm sai che non mi diverto molto a montare mobili.... mi stanco e poi mi vengono i calli... - risponde lui, spaparanzato sul divano con il cellulare in mano.
- Ok - chiude lei, visibilmente delusa.
- Bene, faccio una bella spremuta di arancia fresca fresca - fa lui, alzandosi finalmente dal divano.
- Ottima idea! - s'illumina lei, assetata.
- Oh, com'è che funziona 'sto spremiagrumi nuovo? Mi aiuti? - chiede subito lui dalla cucina.
- Ma cazz... sto montando la cassettier... vabbè arrivo. Attacchi questo, e giri la manopola. Ok? Torno di là.... - spiega paziente lei.
Due minuti più tardi, lui esce dalla cucina con un bel bicchierone di spremuta.
- Assaggia amore, come ti sembra? Solo un assaggio eh? Che devo ancora metterci il ghiaccio! - chiede lui orgoglioso.
- Fammi sentire? Mmmmm buonissimo.... col ghiaccio è perfetto! - risponde lei, con l'acquolina in bocca.
Passano i minuti, dalla cucina si sentono rumori di varia natura. Lei ha appena finito di costruire il secondo di 485 cassetti e non ce la fa più ad aspettare. Lui esce dalla cucina, visibilmente soddisfatto.
- Si pulisce proprio bene quello spremiagrumi. Comodo davvero. Succo buonissimo! - sentenzia.
- Che bravo, hai anche ripulito? Bene, dov'è il mio bicchiere? - fa lei, eccitata.
- Ah perché, ne volevi uno pure tu? 


Ogni riferimento a persone esistenti o a fatti realmente accaduti è puramente casuale.

giovedì 7 novembre 2013

Gatti


Dopo 5 giorni di gnoma malata costellati da notti insonni passate con un fornelletto di 10kg delirante nel lettone, io e Marito abbiamo lasciato Emma dai nonni come facciamo ogni mercoledì per goderci la nostra serata child-free con balli country + cinema. Tornati a casa, distrutti ma felici, ci siamo preparati a goderci la nostra prima notte completa di sonno.

martedì 29 ottobre 2013

Recensione Gnoma 5S: pregi e difetti del nuovo modello

Quando ho saputo che sarebbe uscito il nuovo modello di Gnoma, la Gnoma5S (io avevo il 5) non ho resistito. È vero, l'avevo appena comprata ma proprio per questo potevo approfittare del diritto di recesso. E così ho portato indietro il vecchio modello e ho chiesto il rimborso. Ovviamente non me l'hanno dato: troppi segni di usura e un paio di difetti più che evidenti. Ho dovuto pregarli per un'ora e alla fine mi hanno fatto un buono. Beh, utilizzando il buono e mettendoci una piccola differenza mi sono portata a casa il modello 5S. Ragazzi, troppo figo.

giovedì 24 ottobre 2013

Lingua Emmica: bocciati all'ultima verifica, chiediamo aiutino a voi

"biooooo biooooo"
"Emma non capisco.... cos'è bioooo? Cos'è che vuoi?"
"BIOOOOOOOO BI-OOOOOO!!!"
"Cuore della mamma ti do tutto quello che vuoi se smetti di piangere, TUTTO! Ma non capisco COSA vuoi! Cos'è bio?"
"BIOOOOOOOO!!!!"

Ok abbiamo un problema.

martedì 22 ottobre 2013

Guardando Peppa Pig


- Che poi non capisco, marito... ma perché la voce di Peppa cambia ogni tre puntate?
- Non so. In ogni caso continua a starmi sul cazzo...
- Già... viziatella maleducata che non è altro...

giovedì 17 ottobre 2013

Di bambini portoghesi vegetariani e domande a cui non saprei rispondere


Oggi mi sono imbattuta in questo video che pone molte più domande di quelle che vengono effettivamente fatte dal suo piccolo protagonista. Lui si chiama Louis, è portoghese (credo) e si è appena accorto che i gnocchi che gli ha proposto la mamma contengono... un animale. La domanda gli sorge spontanea: "Mamma ma perché diavolo mangiamo gli animali? Io voglio che restino vivi e felici!". 

martedì 15 ottobre 2013

Nonne degeneri che mi fanno sentire una madre migliore

No, Nonna P, in questo post non si parla di te. Quindi metti giù il telefono e smettila di digitare il mio numero. Vorrei invece parlare di un paio di incontri fatti negli ultimi giorni con due nonne che, giuro, mi hanno fatto sentire una madre migliore, una donna migliore, insomma migliore. Cioè, io mi definisco una madre degenere ma ho realizzato che se partecipassi a un Campionato Mondiale (anzi, in questo caso addirittura cittadino) di madredegenerezza non mi piazzerei necessariamente sul podio.

giovedì 10 ottobre 2013

Prime lacrime per te

Ti vengo a prendere al nido. Mi vedi dalla finestra, corri verso il vetro con un sorriso che va da qui a lì e mi saluti. Entro e tu mi corri incontro e ti butti tra le mie braccia. Mentre l'educatrice (buonanima) ci racconta che hai mangiato tutta la pappa e sei stata, in fondo, nonostante tutto, considerato il carattere... abbastanza brava, tu apri da sola il tuo armadietto, afferri le scarpine di Peppa Pig e me le porgi, felice. Ti vesto, ti sistemo sul passeggino e ti guardo andare via con papà mentre mi dirigo alla macchina per andare al lavoro.

mercoledì 2 ottobre 2013

Dove posso scaricare il codice etico dei bulli?

Io chiedo, eh? Non è che esiste un link da cui scaricare il codice etico per bulli? Perché ne esisterà uno, immagino. Un po' come in Dexter, dove il padre di uno psicopatico decide di indirizzare la sua voglia di uccidere verso persone che meritano di morire e gli insegna un codice da seguire alla lettera, penso che sia giunto il momento, anche per me, di dare alla gnoma qualche regola.

martedì 1 ottobre 2013

Vignettisti che mi leggono dentro

Oggi su Facebook cosa ti becco? Una vignetta che, se sapessi disegnare, avrebbe sicuramente avuto la mia firma.
Erano mesi che volevo scriverci un post, su 'sta cosa. Nel disegno la signorina in questione si trova ad avere a che fare con due marmocchi, io ne ho "solo" una che vale doppio. Ma comunque ogni volta che dobbiamo uscire la scena è esattamente la stessa. Esattamente. La. Stessa.
Marito si fa la barba, si fa la doccia, si veste e si ingella mentre io rincorro la gnoma per casa cercando di cambiarla/lavarla/vestirla. Lui, agghindato e profumato se ne esce dal bagno, guarda la gnoma, le dice "oooh come sei bella", guarda me, mi dice "ma non sei ancora pronta?" e con cinque-parole-cinque mette a rischio un matrimonio.

mercoledì 25 settembre 2013

No Gnoma, non puoi farmi questo!


Ho sopportato di tutto in questi ultimi 19 (+9) mesi della mia vita, di tutto. Ho superato grandi prove come quella del parto, quella delle notti insonni, quella della svomitazzata sul vestito da damigella e quella della corsa al pronto soccorso, ma questa non me la dovevi fare. 

martedì 24 settembre 2013

Adoro

Adoro l'educatrice del nido che ci accoglie quando andiamo a recuperare la gnoma. Adoro le sue occhiaie, la voce roca, i capelli spettinati, il sorriso stanco. Mi ricorda la sottoscritta dopo un paio d'ore da sola con Emma. E lei ne ha 10 di gnomi da gestire. Profonda stima. Comunque la cosa che adoro più di lei sono le sue uscite.

lunedì 23 settembre 2013

E quando....

E quando l'educatrice del nido ti accoglie quasi afona con un "meno male che vostra figlia fa solo mezza giornata: non ho più voce" sai che quei millemila euro di retta mensile son soldi spesi bene e torni a casa canticchiando, con tuuuuutta la tua voce!

venerdì 20 settembre 2013

Il responso: "Sua figlia è stramba"

Ci avviciniamo al nido, il sole splende, gli uccellini cantano e bla bla. Ed eccoli lì, una decina di gnomi che giocano sugli scivoli in giardino. Oddio sono tutti uguali mi dico, cercando di individuare la testolina più canuta. Poi uno di quei piccoletti fa un sorriso da qui a lì e corre verso il cancello. E' lei, o almeno ha indosso i vestitini che ho messo stamattina alla Gnoma, quindi va bene lei.

giovedì 12 settembre 2013

Primo giorno di scuola (anzi nido), il responso: "Vostra figlia è...."


Oggi la gnoma ha passato un'intera mattinata da sola al nido. Ero molto preoccupata. Per gli altri bambini e per le educatrici naturalmente. E difatti quando io e Marito siamo tornati a prenderla siamo stati accolti da una gnoma iper-eccitata e due educatrici che, giuro, sembravano invecchiate di 10 anni in una mattinata. La gnoma ci è stata riconsegnata all'istante.
"Com'è andata?" ho chiesto subito.

mercoledì 11 settembre 2013

Asilo nido: e la vita cambia

Tipo che non mi devo più preoccupare di non battere troppo forte sui tasti del computer mentre lavoro per paura di svegliare la belva. O non devo più passare l'intera serata con una gnoma più sveglia di me che non si addormenta mai prima della mezzanotte. Posso, per dirne una, guardarmi Fringe al posto di Peppa Pig. Posso invitare gente a cena dopo 1 anno e mezzo di isolamento perché la gnoma va a nanna alle 9, alle 9! 

lunedì 9 settembre 2013

Asili nido e inserimento: si ma perché?!


- Salve, vorrei lasciare qui la mia bambina di 18 mesi. Lavoro da casa e la cosa sta diventando ingestibile....
- Ingestibile? Perché signora, che bambina è?
- Ehm... no... lei è bravissima... è un angelo giuro... è solo che ha bisogno di attenzioni che io e mio marito non possiamo darle e ci sembra ingiusto piazzarla davanti alla tv per ore finché non finiamo di lavorare.
- Ah ecco. Beh gli orari sono 9-13.30, la retta è di millemila euro e l'inserimento dura due settimane.
- COSA?!
- Beh la retta non è nemmeno così alta se ci confronta ad altri asili privat...
- No no mi riferivo alla questione dell'inserimento... DUE SETTIMANE?

giovedì 5 settembre 2013

Diario di una gnoma: giorno di prigionia n°573

Io, papino e quella alle terme

Per colpa vostra, quella (la tizia che sta con papino) mi ha beccato. Ero riuscita a passarla liscia quando, a poche ore dalla pubblicazione del mio post, qualcuno si è complimentato con quella per il nuovo stile del suo blog. E dato che quella sapeva benissimo di non aver scritto una mazza nelle ultime settimane... io sono finita nei guai. Ovviamente il portatile ora è stato messo su uno scaffale molto in alto (saranno almeno almeno 80 cm da terra) e io non posso più accedervi. Dannazione, avevo appena superato il livello 147 di Candy Crush e trovato il profilo Facebook del mio fidanzato sloveno...

lunedì 2 settembre 2013

Diario di una gnoma: questa estate secondo me

Io a Fiabilandia
Approfitto di un attimo di distrazione di quella (la tizia che sta con papino) per raccontarvi com'è andata la mia estate. Ho svuotato cinque cassetti della cucina, quella dovrebbe averne per un po' e tra l'altro mentre scrivo, se tendo bene l'orecchio, ho anche l'opportunità di imparare nuove parolacce.

domenica 18 agosto 2013

Che figura di mrd!

La Gnoma in queste settimane è diventata intrattabile, ingestibile, insopportabile. E' per questo che non scrivo. Anche se sono in vacanza e teoricamente dovrei riprendermi da un anno di duro lavoro (sì, un anno, noi free-lance non abbiamo i ponti, la Pasqua, il Natale, ecc., quindi è un anno che non andavo in ferie), di solito se non sto salvando Emma da morte certa o urlandole dietro "EMMA NOOOOO!"... sto dormendo, stremata. 

martedì 30 luglio 2013

WAAAAAAAAAAA dalla pediatra WAAAAAAAAAAAA


WAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA
buongiorno signori ma che bella bambina... che cos'ha?
WAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA
no niente mi scusi è che l'ha riconosciuta e non vuole essere visitata mi spiace...
WAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA
non piangere piccola Emma vieni qua che ti peso
WAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA
siamo quasi a 10 kg bene, ora ti misuro ok piccolina?
WAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA
bene 78 centimetri
WAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA
scusi ma secondo lei è 'na tappa?
WAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA
ma no è normalissima sono gli altri bambini che son tutti dei bestioni
WAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA
ah ok, meglio
WAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA
mangia tutto?
WAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA
sì, non è proprio una mangiona ma comunque è molto vispa quindi non ci preoccupiamo
WAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA
sì vedo....
WAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA
bene signori magari ci vediamo tra 6 o 7 mesi ok? la bambina è in splendida forma...
WAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA
ok grazie di tutto... sa... non è sempre così... è una bambina simpatica... è che si dev'essere ricordata l'ultima visita, quando le ha controllato la gola e...
WAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA
a-ha... ci vediamo tra 7 mesi
WAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA
ok, scusi ancora
WAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA!

lunedì 29 luglio 2013

Toh una tromba d'aria... faccio un tè

E' il 29 luglio ma io lavoro come se non ci fosse un domani, inconsapevole che il domani, in effetti, è abbastanza a rischio. China sulla scrivania, con la testa che pulsa, mi lascio cullare dal rumore della pioggia sui vetri. Rumore che si fa sempre più insistente e prepotente. Mi volto verso la portafinestra. Toh, i nostri bidoni della spazzatura (pieni) che volano verso l'ignoto. Riporto lo sguardo sullo schermo del portatile. Poi ci ripenso. I nostri bidoni della spazzatura che volano verso l'ignoto. Non è normale. 

venerdì 26 luglio 2013

Mamma ridens

Raccontavo l'altro giorno di quanto mi fa ridere la gnoma ultimamente. Beh ieri sera, tanto per fare un altro esempio della mia vita da mamma-ridens, ho riso fino alle lacrime, letteralmente.
Io e Marito abbiamo portato la gnoma al suo primo concerto: Max Pezzali. Cosa? Ieri non era previsto nessun concerto di Max Pezzali? Ok, va bene, era la versione farlocca di Max, un concerto tributo tenuto da un tizio che ha LA STESSA VOCE dell'ex 883. Identico, giuro, identico. Comunque.

mercoledì 24 luglio 2013

Muoro

E' una rompiballe, perché lo è, inutile negarlo. Però a volte mi fa morir dal ridere. Erano anni che non ridevo così (più o meno da quando sono diventata astemia, direi).

lunedì 22 luglio 2013

Di compleanni e velati suggerimenti


Ieri era il mio compleanno.
31, ne ho fatti 31.
Marito mi ha regalato un vestito di un marchio che ultimamente mi ha preso di brutto cuore e portafoglio (Desigual) e un bikini coordinato al suo costume da bagno (la commessa ha commentato "Checcariniiii col costume nero lucido abbinato... mio marito non ha voluto farlo, eppure gliene avevo trovato uno fucsia identico al mio!").
I miei invece hanno optato per un mega robot da cucina con tanto di planetaria per fare i dolci e una giacca Desigual (ma dai?) di due taglie troppo grande. Che si tratti di un velato suggerimento (ingrassa, razza di stecchino senza senso!!!)? Considerata la scelta della torta che mi hanno proposto a pranzo (un tiramisù con sopra una crostata di frutti di bosco con sopra una montagna di panna) direi di sì.
E comunque io non sono magra, sono giusta. E comunque io mangio, e non poco. E comunque anche se fossi grassa dimagrirei nel giro di una settimana a forza di Gnoma. E comunque grazie, regali e auguri di tutti apprezzatissimi!

martedì 16 luglio 2013

Rido, preoccupata ma rido


Vi racconto la storia del video girato ieri sera, così per caso. Notando che la gnoma si era accomodata vicino al mobile della tv accanto al gatto, ho pensato di riprendere uno di quei rari momenti in cui l'infante mostra quel pizzico di dolcezza che in pochi credono esista. Afferro il cellulare, clicco su REC e in effetti la piccoletta comincia ad accarezzare Gatta. Poi le struscia la testolina sul collo (l'ha imparato osservando proprio Gatta quando fa le fusa) e si gira addirittura per darle una serie di sonori bacini. Che dolcezza, quanto amore... mando subito il video ai miei, penso.

venerdì 12 luglio 2013

Fase pappagallo: si parte

Il mitico Pipo
Quando vivevo con i miei ero quasi sempre circondata da pappagalli. Nonno M (allora solo Papà M) si era invaghito di questa simpatica specie e ci aveva riempito la casa. Partendo da delle semplici e innocue Cocorite, era arrivato all'Ara Ararauna (per intenderci, quel pappagallo alto come un bambino color blu e giallo) passando per vari Cacatua, parrocchetti e chi più ne ha più ne metta. Non vi dico la gioia di mia madre (si legge l'ironia)? Alla fine però anche lei ci si affezionava e soprattutto uno, il bastardissimo Ari, se lo spupazzava come un bambino, facendogli gruncigrunci sul pancino.

lunedì 8 luglio 2013

Toc toc

E' disperata, ma noi non demordiamo. E' quasi ora di cena, i miei suoceri stanno preparando il gnocco fritto e costi quel che costi quell'ammasso di grasso, sale e carboidrati deve assolutamente finire nel mio stomaco. La Gnoma è fatta persa di sonno ma non ci sta, e urla come se la stessimo sgozzando. 

venerdì 5 luglio 2013

Primi approcci (a 17 mesi?!) col marsupio


Ma sì, lo so, la gnoma ha ormai quasi 17 mesi ed è un po' tardi per cominciare a usare il marsupio. Ma bisogna anche dire che il suddetto esserino pesa poco più di 9kg e occupa lo stesso spazio di un neonato. E quindi perché no?

Questa estate io e Marito abbiamo intenzione di passare una settimana in Slovenia, come l'anno scorso, e proprio come l'anno scorso vorremmo goderci qualche camminata passeggino-free (mai più pomeriggi come quello sul lago di Bohinj!). E' vero, quest'anno la gnoma cammina, ma il suo non si può certo dire un "buon passo" e non dimentichiamo che a questa età gli gnomi trovano interessanti anche i mozziconi di sigaretta abbandonati, e si fermano per ore ad analizzarne con attenzione ciascun esemplare che incontrano sul loro cammino. 

Insomma, in questi giorni io e Marito stiamo cercando di ri-abituare la gnoma al marsupio. Dopo una prima prova, l'anno scorso, con una versione classica dell'Inglesina, quest'anno abbiamo optato per un porta-bebè fisiologico (in Italia c'è quello della Babymoov, distribuito da Damblé) che ha il grande vantaggio di poter essere utilizzato sia dietro (in versione zainetto) sia davanti (in versione mamma-canguro) sia sul fianco. Se come me siete delle schiappe è comodo perché alternando le tre posizioni lavorate con fasce muscolari diverse e non insistete troppo sulla stessa.

Se di solito è Marito a farsi carico dell'infante, l'altro giorno ho provato a farmi un giro da sola con la gnoma nel marsupio e devo dire che è andata benissimo (afa a parte). All'andata ho caricato Emma in versione zaino. Le gente che mi incontrava mi guardava malissimo perché mi vedeva parlare da sola come un'idiota (anche perché nonostante un paio di lauree, ultimamente dalla mia bocca escono solo frasi come "Uuuuh guarda una brum bruuuum!" o "Ma che bello questo mao, aspetta che gli faccio una cara", ecc.). Poi però quando mi passavano accanto scoprivano che sulla schiena avevo un'infante e la diffidenza si trasformava in tenerezza.

Al ritorno ho sistemato la gnoma sul davanti, posizione che per qualche strano motivo ho trovato più comoda. Poi, pensandoci, mi sono resa conto che quando ero incinta avevo messo su 9 kg, 9 kg tutti concentrati in un punto, la pancia. E se riuscivo (più o meno) a stare in piedi allora non vedo cosa cambi ora, con 9 kg nella stessa posizione (e con l'innegabile vantaggio che l'ospite, stavolta, non preme sulla mia vescica). L'aspetto che mi è piaciuto di più dell'intera faccenda? Beh, considerando l'avversione della gnoma per tutto ciò che è "amore", vederla finalmente così legata (letteralmente) a me è stato bello. La piccoletta si è mollemente appoggiata a me e in un inspiegabile moto d'affetto a un certo punto mi ha anche stampato un bacino sullo sterno. E io mi sono sciolta come neve al sole.

mercoledì 3 luglio 2013

Pensieri molto cattivi

Capita. Capita che tu sei in auto e lei è dietro che strilla come se le stessero facendo lo scalpo e non ha proprio niente di cui lamentarsi perché è mangiata/dormita/coccolata/divertita/bevuta/camminata/giocata e tu non puoi farci niente perché devi rimanere ferma e legata e Marito deve guidare e la strada è ancora lunga e tu pensi che ti aspettano ancora 20 minuti buoni (traffico permettendo) di urla e ti sei anche stancata di chiedere "Amore che hai?!" e i timpani cominciano a farti male e gli occhi a inumidirsi e ti passa la voglia di combattere e ti accorgi di essere stanca e profondamente incazzata e anche un po' frustrata e ti rendi conto che quello è il momento in cui ti dovresti divertire e rilassare dopo una giornata di lavoro e invece sei più incazzata che dopo quella mail del cliente stronzo e non puoi licenziarti né dal cliente stronzo né da tua figlia e non hai scelta, hai voluto la bicicletta e devi pedalare.
E capita, capita che in quei momenti dai meandri della tua mente stanca e intontita dalle urla un pensiero da #madredegenere si faccia spazio: "Ma chi me l'ha fatto fare...".
Però poi capita anche che tu scenda dall'auto, dopo 20 minuti di urla, prenda in braccio quel fagottino di 9kg con il viso rigato di lacrime e anziché compiere un infanticidio te la stringi al cuore sussurrandole "Sei l'amore della mia vita".
Capita.

martedì 2 luglio 2013

Ogni tanto mi dimentico di essere una mamma

come quando compro l'henné per i capelli e mi rendo conto che sono necessarie 2 ore e mezza di posa...
o come quando non vedo l'ora che arrivi la sera per godermi il gran finale di una bella serie tv...
o come quando comincio a stendere lo smalto su una mano dando per scontato di avere il tempo per applicarlo anche sull'altra...

lunedì 1 luglio 2013

Un souvenir che manco Dexter

Sono sicura di quello che faccio, anche se la mano, che tiene salda la lama, trema un po'. La mia vittima è rimbambita al punto giusto e saggiamente immobilizzata, totalmente ignara di quello che ho intenzione di farle. Il mio complice è pronto ad afferrarla nel caso tenti di fuggire. Non è pronto allo scempio a cui sta per assistere, quello no. E' la sua prima volta, e la prima volta non è facile per nessuno anche se non sei tu a usare l'arma, anche se sei solo il complice. E' anche la mia prima volta, lo ammetto. Ma io sono una donna, io sono nata pronta.

venerdì 28 giugno 2013

Certezze

Ho come l'impressione... ma che dico, ho l'assoluta certezza che la Gnoma, tra cinque anni, sarà IDENTICA all'adorabile bambina che si è presentata in questi giorni ad America's Got Talent. Alzate il volume delle casse (ma sì, anche in ufficio) e ascoltate il vocino di questa gnometta made in USA. Chi conosce la mia Gnoma di persona non potrà che notare le numerose similitudini tra le due principessine.

lunedì 24 giugno 2013

Ma solo la mia fa così?

Che poi è una bambina fantastica, non mi sto lamentando. Cioè, è simpatica, è intelligente, è vispa e divertente. A casa. Fuori casa non è simpatica ma rompicoglioni, non è intelligente ma un genio del male, non è vispa ma iperattiva e soprattutto non è divertente ma snervante. Vederla scorrazzare, correre e inciampare per casa mi piace, vederla scorazzare, correre e inciampare in mezzo alla strada o al ristorante meno. Quando si mette a strillare e ringhiare perché le ho tolto l'iPhone dalle mani nel salotto non sto nemmeno ad ascoltarla, quando lo fa in un luogo pubblico mi vorrei sotterrare.

giovedì 20 giugno 2013

Brava Simo è tutto perf... BUUUUEEEERP!!! - parte 2

Bene, è finalmente arrivato il weekend! Ho passato tutta la settimana al mare a lavorare come una cretina mentre la gente mi passava sciabattando davanti alla finestra con materassino e ombrellone sotto braccio ma ora non ci son cazzi: è domenica e me la godo. La casa è a posto, stamattina abbiamo pure fatto le valigie così stasera, dopo una luuuuuunga giornata in spiaggia e un bel fritto misto, possiamo partire senza tanti sbatti e con il fresco. Fantastico, è tutto perfetto, tutto perfetto!

lunedì 17 giugno 2013

Di fuoristrada, passeggini, laghi e bufali


Oggi come oggi sempre più italiani scelgono di comprarsi SUV e fuoristrada nonostante non abbiano mai visto uno sterrato manco in foto e preferiscano il mare alla montagna, prendendo alla lettera il concetto di "giungla urbana". Una tendenza che sta prendendo piede anche tra i neo genitori, sempre più disposti a spendere cifre considerevoli per acquistare passeggini multiterreno per il loro primo pargolo. 

giovedì 13 giugno 2013

Ma di che mi stupisco?

I progressi della Gnoma mi lasciano a bocca aperta. A 16 mesi, l'infante è in una fase di apprendimento feroce, inarrestabile, stupefacente. O almeno stupefacente per me in quanto mamma sua, sono ben consapevole del fatto che Emma non è un genio: semplicemente è la prima bambina che conosco, e seguire la crescita di un cucciolo di uomo giorno per giorno è più interessante e sbalorditivo di quel che si pensa.

mercoledì 12 giugno 2013

Certo che dev'essere brutto lavorare da casa...

Lavorare per un'intera settimana dalla casa al mare, con tanto di mamma al seguito che ci tiene la gnoma e ci prepara anche la pappa. Prendersi il sole in pausa pranzo. Farsi una passeggiata in centro la sera con la pelle più scura e i capelli più chiari del giorno prima. Farsi una passeggiata sulla spiaggia dopo il lavoro. Vedere la Gnoma che si diverte nella sua piscinetta gonfiabile (sì, quella che la prima notte ha dovuto fungere da lettino), che ruba i giochi agli altri bimbi in spiaggia e prova l'ebrezza dei primi flirt estivi (c'è un nanetto che ogni volta che passa davanti al nostro cancello per andare in spiaggia urla "Emmaaaaaa Emmaaaaaaa" sperando che lei si affacci). Le piadine, i bomboloni, i gelati e l'anguria a fine pasto. Lavorare in bikini con la pelle che profuma ancora di olio abbronzante al cocco e sentire in sottofondo il rumore delle onde che si infrangono sulle spiaggia.

No niente. Era per rispondere a chi mi dice "Uuuuuh lavori da casa? Ma che brutto! Non vedi altra gente, non ti devi vestire e truccare per uscire... non ti senti reclusa? Che tristezza ragazzi!".

Già, che tristezza. Eh sì.

lunedì 10 giugno 2013

Eppure secondo me abbiamo dimenticato qualcosa....


- Ok abbiamo tutto Marito?
- Sì amore credo di sì...
- Abbiamo fatto le valige per una settimana in un'ora, deve per forza mancare qualcosa!
- Boh amore, direi che c'è tutto.
- No dai è impossibile. Vediamo... i biberon li abbiamo presi?
- Sì amore ci sono...
- Ah ok. Cacchio ecco cosa non abbiamo! Il seggiolino da tavola per la Gnoma!!!
- Ma sì che c'è amore, l'ho preso io...
- Ah, che efficienza Marito, bravo. E la pastina? L'hai presa tu?
- Sì amore tranquilla l'ho presa...
- Ok. Eppure... non so... Gatta è sistemata?
- Sì amore è dai tuoi: pappa, lettiera, hanno tutto.
- Ecco, so cosa non abbiamo: il caricatore del cellulare!!! Lo sapevo che mancava qualc....
- Amore ne abbiamo due, tranquilla.
- Eppure... boh, sarò paranoica io.

mercoledì 5 giugno 2013

Vicini di casa PRIMA e DOPO le ultime evoluzioni gnomiche


PRIMA
Vicina di casa: "Ciao ragazzi, ciao Emma ma che bella che sei diventata!"
Noi: "Salve signora. Ci scusi se ogni tanto sente la bambina che strilla..."
Vicina di casa: "Ma nooooo che dite? Non la sento mai! E' un angelo lei! Novità?"
Noi: "Stavamo pensando di trasferirci a Bergamo se riusciamo a vendere casa..."
Vicina di casa: "Nooooo che tristezza, mi dispiace che ve ne andiate...."

lunedì 3 giugno 2013

Brava Simo è tutto perf... BUUUUEEEERP!!!

"Ok il matrimonio è tra 35 minuti, siamo quasi arrivati alla chiesa, addirittura in anticipo. La strada è libera, il navigatore ha trovato subito la via, il sole splende. Emma è un amore nel suo vestitino da damigella bianco, sembra una sposina. Mangiata, dormita, lavata e pettinata (vabbè), sembra anche di buon umore stamattina. E poi mi sono organizzata alla grande stavolta: ho fatto in tempo ad andare dal parrucchiere per la piega, il vestito che ho comprato è troppo carino e poi queste scarpe rosse col tacco non sono nemmeno così scomode (e comunque ho portato anche un paio di stivaletti comodi che non si sa mai). Ho pure un paio di collant di ricambio nella pochette e un set composto da stola, coprispalle e trench per sentirmi a mio agio a qualsiasi temperatura. Per non parlare della roba della gnoma: borsa con tutto il necessario per il cambio, giochino per le emergenze, fasciatoio portatile, body e collant per Emma di ricambio che non si sa mai, maglioncino se fa freddo, coprispalle se fa caldo e addirittura vestitino di ricambio se l'abito da damigella verso sera dovesse darle fastidio. No per dire, è tutto perfetto. Sono la madre perfetta stamattina. Anzi no, la donna perfetta. E' tutto straordinariamente perf...."

Google+